Dopo la crisi sanitaria e sociale

                              che ha sconvolto il mondo nel 2020

 

 

                             il verbo “fare” ha assunto, in molti ambiti, sfumature del tutto inedite: fare lezione, fare riunioni,                                 fare gruppo; in ognuno di questi e di mille altri impieghi, il “fare” ha incluso in sé il concetto di                                    distanza e di mediazione tecnologica. Anche il teatro ha dovuto confrontarsi con questa realtà,                                    talvolta soccombendo, talvolta trovando nuove vie. Ed è proprio nella ricerca di nuove vie che Tangram Teatro ha trovato un partner d’eccezione come la Banca del Piemonte. Vie nuove per continuare a “Fare teatro” ai tempi del distanziamento fisico, per mantenere  vivo  il  contatto con gli spettatori dal vivo ma contemporaneamente portando il teatro a casa di ciascuno.

Una rassegna teatrale di 6 spettacoli destinati ad un ampio pubblico. Performance riconducibili al teatro di narrazione e al teatro-canzone, messe in scena sul palco della sala di Via Don Orione, storica sede della compagnia e rese disponibili in diretta sui canali del digitale terreste e in rete attraverso i canali social. In forma rigorosamente “Live”, per continuare a dialogare con  il pubblico restituendo l’emozione di storie che prendono vita nello spazio ristretto di un teatro e attraverso l’etere rimbalzano nelle nostre case.

Alessandro Perissinotto

                              FARE TEATRO
                             un
progetto di Tangram Teatro e Banca del Piemonte
                             in collaborazione con Rete 7

                               per portare il teatro in diretta Tv 

Il limite...

fra soglia e confine...

 

 

Il termine limite ha un duplice significato, poiché deriva da due differenti sostantivi latini, ossia limes, limitis e limen, liminis: il primo assume un’accezione negativa di confine, che costituisce per l’uomo una barriera invalicabile; il secondo, al contrario, ha il valore di soglia, è un passaggio, apertura verso nuovi orizzonti.

Il Covid-19 ci ha posto in questi mesi tantissimi limiti. Tutte le attività produttive, sociali, i rapporti affettivi e famigliari sono stati sottoposti a limitazioni che hanno stravolto la vita di tutti noi. Per noi che facciamo teatro l’obiettivo è sempre stato “avere i teatri esauriti”. Ora i teatri, quando esauriti, sembrano poco più che deserti. Le certezze in un batter d’occhio si sono trasformate in paura e diffidenza.

Eppure

 

 

tutti noi stiamo cercando di intendere i tanti “limiti” che abbiamo, come porte di accesso a qualcosa d’altro, opportunità (certo non volute) per ripensare, riprogettare, riprogrammare… per rinnovare. Banca del Piemonte  ha  dato  a noi  lo  stimolo  e la possibilità di realizzare l’ultima parte di stagione 2020 al Tangram Teatro “accogliendo” un pubblico numeroso, anzi numerosissimo, molto più di prima. Un pubblico a cui noi porteremo i nostri 6 spettacoli a casa attraverso, come si diceva un tempo, la televisione o come è d’uso dire oggi, il digitale terrestre. 6 spettacoli a cui assisterà dal vivo un pubblico ridotto ma che contemporaneamente andranno in onda in diretta sul canale 72 e sul canale 110 della televisione di casa. Ma anche sulle pagine Facebook di Banca del Piemonte e Tangram teatro per una fruizione il più possibile allargata. Lo sforzo è di realizzare una stagione ripresa da una troupe televisiva con 4 camere e una regìa video per offrire un “prodotto” culturale che possa continuare e anzi, rafforzare il dialogo con un pubblico che in questi anni ha seguito e condiviso le nostre storie, i nostri spettacoli, i nostri format. Abbiamo scelto di lavorare sul teatro di narrazione e sul teatro canzone perché ci sembrano i registri teatrali che più si adattano a questa, per noi, nuova modalità.

La Margherita Hack di Laura Curino, la poesia che invoca la salvaguardia del nostro pianeta scritta e diretta da Ivana Ferri, la Parigi insolita di Alessandro Perissinotto, le radici piemontesi di Fabrizio De André. E altro ancora.  Iniziamo in un momento difficile  dove  si  torna  a  parlare  di  contagio, di chiusura, di paura. Portare il teatro dal vivo nelle case non è solo più prerogativa dei “grandi eventi” ma diventa con FARE TEATRO” possibilità concreta di incontro e di nuove alleanze che ci rendono più fiduciosi e sicuramente più forti.

 

Ivana Ferri – Bruno Maria Ferraro

Tangram Teatro Torino        

Via Don Orione, 5 - 10141 Torino
tel. e fax 011.338.698

P. IVA 06875150010
CF  97537330017

 

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon
  • YouTube Social  Icon

AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA                                      A

AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA                                      AAAAAAAAA

AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA                                      AAAAAAAA

  

Dati a cura di Tangram Teatro Torino. L'utilizzo di immagini pubblicate su questo sito è subordinato  ad autorizzazione da richiedere a    torino@tangramteatro.it