LOGO UOVO small.jpg

Festival Teatro & Letteratura

parteship e collaborazioni

LOGO TANGRAM TEATRO.jpg

La discesa della curva epidemica e la progressiva campagna vaccinale, aprono le porte al riavvio graduale di tutte le attività economiche e sociali interrotte. A tutte le ragioni che hanno sempre sostenuto la necessità di realizzare un programma culturale in Val di Susa e in Val Chisone che integrasse l’offerta turistica, paesaggistica, sportiva quest’anno se ne aggiunge una che potremmo sintetizzare in un solo verbo: riappropriarsi. Riappropriarsi del territorio, delle bellezze che esprime, di luoghi che sono la nostra radice profonda, del rapporto con gli altri e della condivisione di storie, ricordi, emozioni. La nostra è una società che dovrà necessariamente ricostruirsi e avrà bisogno di strade, di direzioni, di maestri. Dovrà distinguere i Buoni dai Cattivi Maestri Ed è questo il tema che il Festival affronta, in un ambito estivo con ironia,leggerezza, poesia ma anche con profondità. Spettacoli, e non solo, che collegheranno le due “Città dei Forti”, Exilles e Fenestrelle. Grazie a Roberto Vecchioni, Laura Curino, Lodovica Gullino, Gianni Oliva,Matthias Martelli, Celeste Gugliandolo, Bruno Gambarotta, Massimo Germini, Matteo Castellan per condividere con noi questo nuovo viaggio
Ivana Ferri - Bruno Maria Ferraro

LOGO REGIONE.JPG

C’è un’idea sospesa tra passato e futuro nell’intuizione del Teatro Tangram di riprendere le attività culturali su scenari di interesse storico come le fortificazioni di Fenestrelle ed Exilles separate dalle valli ma unite in un unico percorso narrativo da cui prende vita l’edizione 2021 del Festival Teatro Letteratura.

La rinascita dopo i momenti bui della Pandemia è un vicolo tortuoso appena attenuato dell’idea della riconquista di abitudini sospese in un tempo il cui ricordo nero sembra non finire mai: ma come sovente accade nel momento del risveglio, sono spesso la bellezza, l’arte e la poesia a prendersi la scena portando linfa e vita sulle anime sofferenti.

Il palcoscenico su cui quest’anno si accendono i riflettori della kermesse, si affaccia su luoghi dove i Piemontesi già un tempo erano impegnati nella difesa di se stessi da un nemico imprevedibile. Da quei luoghi, diventati un’attrazione turistica trovano ospitalità spettacoli di cantautori come Vecchioni ma anche riletture di Dante che si fa Virgilio per accompagnarci nel suo mondo profetico.

Del resto, l’Italia è l’unico paese al mondo fondato non da un condottiero ma da un poeta da cui scaturisce la divinazione di una nazione costruita e unita attraverso la poesia da cui poi discende il suo destino.

Si percepisce nello spirito prima ancora che nella «voce» e nelle immagini, questa tensione tra riproposizione di luoghi e pensieri della nostra tradizione da cui il Teatro Tangram ha preso spunto per l’edizione 2021 del Festival Teatro e Letteratura e di cui la nostra regione è orgogliosa.

 

Vittoria Poggio

Assessore regionale alla Cultura, Turismo e Commercio

Il teatro  e le eccellenze produttive del territorio

Festival Teatro & Letteratura si avvale anche quest’anno del prezioso sostegno della Camera di commercio di Torino attraverso i suoi progetti MAESTRI DEL GUSTO DI TORINO E PROVINCIA e TORINO DOC. In questa fase delicata di ripartenza siamo più che mai convinti della necessità che tutte le componenti del tessuto sociale, economico, culturale trovino punti di contatto e collaborazione.
Per quanto ci riguarda sentiamo forte il legame con i progetti Maestri del Gusto e Torino DOC accomunati dalla esigenza di valorizzare i “nostri prodotti” che offriamo al pubblico e al mercato con tanta passione e impegno. È il modo comune che abbiamo di guardare al futuro. È il modo comune che abbiamo di credere nel futuro                 

 


 

 

Sono 215 i Maestri del Gusto: veri e propri testimoni del gusto torinese che con la loro passione per la genuinità, il territorio e la qualità dei prodotti vi guideranno alla scoperta dei sapori e delle specialità di Torino e provincia. Ce n’è davvero per tutti i gusti: dall’azienda agricola al negozio del centro, dalla bottega storica al laboratorio innovativo.

Realizzata ogni due anni da Camera di commercio di Torino, Laboratorio Chimico camerale e Slow Food, la selezione dei Maestri del Gusto raccoglie i migliori produttori, contadini, commercianti e artigiani del territorio, per un itinerario alla scoperta di antiche tradizioni e proposte innovative.

Le storie, i prodotti, le curiosità e gli eventi dei Maestri del Gusto sono tutti raccolti nel sito loro dedicato www.maestridelgustotorino.com  con schede di approfondimento per ciascun Maestro, e anche su Facebook, Instagram, Twitter.

 

 

Torino DOC è la selezione enologica realizzata dai tecnici ed esperti degustatori vini DOC e DOCG della Camera di commercio di Torino e dal suo Laboratorio Chimico, in collaborazione con l’Enoteca Regionale dei Vini della provincia di Torino.

Nell’ultima edizione il panel di assaggiatori ha giudicato i vini di 45 aziende delle 7 Denominazioni di origine torinesi: oltre alla DOCG Erbaluce di Caluso, le 6 DOC – Carema, Canavese, Freisa di Chieri, Collina Torinese, Pinerolese e Valsusa. Produzioni tutte da gustare, caratterizzate da grande qualità e da una forte identità territoriale.

Oltre alla guida cartacea, tutti i vini Torino DOC, le aziende, i territori, gli abbinamenti e le inedite ricette dei cocktail a base di vino e vermut torinesi sono anche on line sul sito www.torinodoc.com

logo camera torino.tif
torino doc.jpg
maestri.tif
fond crt 30.jpg

Fondazione CRT

Da trent’anni motore di crescita e innovazione per il territorio

 

Ente filantropico nato nel 1991, la Fondazione CRT è la terza in Italia per entità del patrimonio.

In trent’anni ha messo a disposizione del territorio 2 miliardi di euro, sostenendo oltre 40.000 progetti per l’arte, la ricerca, la formazione, il welfare, l’ambiente, l’innovazione, in tutti i 1.284 Comuni piemontesi e valdostani.

Inoltre, con un investimento di oltre 100 milioni di euro, la Fondazione CRT ha interamente riqualificato le OGR di Torino, ex Officine dei treni riconvertite in un centro di sperimentazione a vocazione internazionale con tre “anime”: l’arte e la cultura, la ricerca scientifica, tecnologica e industriale, il food.

In aggiunta alle erogazioni, la Fondazione CRT promuove modalità di intervento ispirate alla logica della venture philanthropy e dell’impact investing.

È attiva nelle principali reti internazionali della filantropia, come EFC (European Foundation Centre) ed EVPA (European Venture Philanthropy Association) e collabora con organizzazioni internazionali di rilevanza globale, tra cui le Nazioni Unite e il Rockefeller Philanthropy Advisors.

 

 

www.fondazionecrt.it

Dante_Alighieri_13_logo_2colonne copy.jpg

Progetto Dante 700

 

 

Il Comitato Nazionale Dante 2021, istituito dal Ministero della Cultura per le celebrazioni dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri ha concesso a Tangram Teatro il patrocinio per il progetto DANTE 2021

 

“Siamo particolarmente orgogliosi di questo riconoscimento che premia il nostro percorso di lavoro lungo 15 anni sull'opera di Dante e che vedrà il debutto del nuovo spettacolo in estate nella cornice del Festival Teatro & Letteratura al Forte di Exilles.”

 

Il Comitato ha selezionato una serie di eventi nazionali ed internazionali che si snoderanno per tutto il 2021.

Tra i progetti patrocinati quelli della Sorbona di Parigi, della Escuela Superior de Artes de Yucatan Messico, del Gruppo Editoriale GEDI, dell’Accademia della Crusca e della Florida State University.

 

In Piemonte, oltre al progetto di Tangram Teatro, il Comitato sostiene iniziative del Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino, dell’Università degli Studi di Torino, della Fondazione Firpo, dell’Accademia delle Scienze di Torino e del Teatro Farragiana di Novara

Il Ministro Franceschini ha dichiarato: “L’investimento che vogliamo fare sul 2021 per le celebrazioni di Dante non riguarda semplicemente una serie di eventi ordinari e dovuti, ma un livello di organizzazione, che vorrei poter dire mai visto prima, per un anno in cui si riscopre l'orgoglio e l'identità nazionale che manca molto al nostro Paese. Il Comitato nazionale è di altissimo livello. Ci sarà l'impegno mio e del ministero per supportare le attività”

Il Forte di Exilles si apre quindi ad una “tre giorni” dantesca. Venerdì 30 luglio sarà presentato ufficialmente il video documento DANTE BLOB realizzato con il Centro Dantesco di Ravenna mentre sabato 31 luglio sarà possibile assistere allo spettacolo in prima nazionale IN VIAGGIO CON DANTE. Il programma si concluderà domenica 1° agosto con un evento sostenuto dalla Camera di Commercio di Torino che attraverso  suoi due progetti “I Maestri del Gusto” e Torino DOC”  darà modo di collegare tradizioni e innovazione delle eccellenze produttive del territorio con le radici culturali del nostro paese