Festival Teatro & Letteratura

LODOVICA GULLINO

TULIPANI CON LA FEBBRE
Come la salute delle piante può cambiare il mondo

giovedì   12 agosto  ore 18,00

FENESTRELLE 
(campo sportivo)

liberamente tratto da "Spore" di Maria Lodovica Gullino (Daniela Piazza editore)

 

messa in scena Ivana Ferri 

con la partecipazione di Maria Lodovica Gullino e  Bruno Maria Ferraro
Coordinamento Roberta Savian

In collaborazione con  AGROINNOVA
Centro di Competenza per l’innovazione in campo  agro-ambientale dell’Università di Torino
 

Gli addetti ai lavori conoscono Maria Lodovica Gullino per il suo appassionato lavoro di docente e ricercatore nel campo della patologia vegetale e di direttore di Agroinnova all’Università di Torino. Ma Lodovica Gullino non ama rinchiudersi in una torre d'avorio, evitando di "sporcarsi le mani". E così, per avvicinare un pubblico più vasto facendo conoscere il ruolo sociale della patologia vegetale e il fascino del mestiere di fitopatologo, ha scritto un libro dal titolo di Spore, che è appena stato tradotto in inglese e pubblicato da Springers.

Con questo volume Lodovica Gullino va oltre, raccontando la storia affascinante di alcune malattie delle piante che hanno inciso profondamente sull’economia di Paesi vicini e lontani. Queste malattie non hanno solo causato perdite economiche ma, in molti casi, hanno avuto ripercussioni sociali rilevanti. Ma non c’è solo la scienza. C’è un pullulare di curiosità, aneddoti, persone. C’è l’incontro con Tangram Teatro che ha prodotto in questi ultimi anni spettacoli e talk di sensibilizzazione alla scienza e alla natura come quello che presentiamo oggi. E c’è, naturalmente, la vicenda scientifica e umana di Lodovica Gullino, con la sua valigia sempre pronta, entusiasta peregrinante tra università di tutto il mondo, docente universitaria, autrice di centinaia di pubblicazioni, creativa imprenditrice. A dimostrazione che ricerca, scuola e impresa non solo possono ma devono stare insieme in un Paese modernamente competitivo come l’Italia che vorremmo.


L’iniziativa si svolge nell’ambito del Festival Plant Health 2020, organizzato da Agroinnova (Centro di Competenza per l’Innovazione in campo agroambientale dell’Università di Torino), con il patrocinio di Regione Piemonte, Città di Torino, Società Italiana di Patologia Vegetale, UNICEF Italia, Federazione Italiana Scienze della vita, International Plant Protection Convention, e con il contributo di Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Torino, Iren e SMAT.